✔ aggiornato il
Posizionare correttamente l'acquario significa che poi non lo devi spostare più: quindi cerca un supporto robusto, stabile, in bolla, e se è un mobile che sia molto resistente
Posizionare l'acquario sopra un robusto supporto

Posizionare correttamente l'acquario prima di procedere con l'allestimento, significa collocarlo sopra un supporto robusto, stabile, in piano, con superficie adeguata per appoggiare la vasca.
Una volta posizionato infatti, non lo dovrai più spostare, a meno che non devi fare un trasloco, nel qual caso serve prepararsi per tempo, svuotare la vasca, spostare i pesci, etc.

  1. Dove posizionare la vasca
  2. Consigli fondamentali per posizionare correttamente l'acquario
  3. Il punto di richiamo

Dove e come posizionare la vasca vuota

Come prima cosa devi decidere dove posizionare l'acquario.
Una volta piazzato infatti, e per giunta pieno di acqua, non potrà certo essere spostato: a parte il peso notevole, ma rischieresti di minarne la solidità spostandolo a destra e a manca pieno d'acqua.

Il peso notevole di un acquario allestito

Dato che la mia idea di acquario è come minimo 100 litri di capienza, una volta allestito e pieno di acqua non lo potresti spostare comunque, forza a parte.

Assicurati che sia possibile ed immagina, ad acquario sistemato, di poterti avvicinare in comodità per effettuare interventi di manutenzione periodica.

Sistemare l'acquario incassato in una nicchia nel muro ad esempio, o incastrato in un angolo, e poi non riuscire più a metterci mano, è una pessima idea.

Sistema correttamente vasca e supporto prima di procedere all'allestimento

Accertati che il pavimento dove intendi piazzare la vasca sia il più in piano possibile, usa una bolla da muratore.

Se lo spazio destinato all'acquario, risulta un luogo particolarmente buio della casa, tanto meglio: è bene che la vasca non riceva la diretta luce del sole, onde evitare il formarsi di alghe.
L'illuminazione offerta dalle lampade ovviamente, basta e avanza.

Scegli un mobile robusto come supporto per la vasca

Il supporto dell'acquario dev'essere solido e robusto, prima di posizionare la vasca, prova ancora con la bolla che il piano del supporto sia parallelo al pavimento.

Meglio spendere del tempo prima, anche se sembra noioso, ma pianificare al meglio quelli che possono sembrare piccoli dettagli, in particolar modo per acquari di notevoli dimensioni; piccoli dettagli non lo sono mai.

Consigli fondamentali per posizionare correttamente l'acquario

Prima di procedere con l'allestimento ed il successivo riempimento di acqua della vasca, devi avere certezza di alcuni punti, quindi, ricapitolando, che:

1) il pavimento sia sufficientemente in piano;

2) il supporto dell'acquario sia solido e robusto, e parallelo al pavimento;

3) se il piano di appoggio del supporto (dove appoggia la vasca) risulta sprovvisto di un buon materiale isolante, provvedi ad applicarne uno, tipo quelli in neoprene, una gomma molto resistente e sottile;

4) evita che l'acquario riceva la diretta luce del sole;

5) assicurati che sia di facile agibilità effettuare interventi di manutenzione nella vasca, potare le piante, effettuare i cambi parziali di acqua, pulire il filtro, inserire nuove piante o nuovi pesci, etc.

Estetica e praticità di manutenzione di una acquario posizionato correttamente

Non lasciarti condizionare solo da motivi di carattere puramente estetico, quando posizioni l'acquario.

Ovvio, risulterà parte integrante dell'arredamento, detto in modo brutale, quindi è giusto che sia sistemato in armonia con l'arredo circostante, poiché dovrà risultare anche bello da vedere e da guardare: tuttavia, prima di posizionare definitivamente l'acquario, non dimenticare i 5 punti sopra.

Prima di procedere, puoi anche aiutarti con foglio e matita e pianificare quello che pu' essere l'allestimento della vasca.

Può tornare utile stabilire, da un punto di vista decorativo perché no, quale debba essere il punto di richiamo dell'acquario.

Il punto di richiamo visivo dell'acquario

Il punto di richiamo visivo dell'acquario, è quella posizione in cui si osserva con maggiore piacere; se la zona centrale, o quella anteriore: questo a mio parere, dovrà essere stabilito in base all'angolazione cui l'acquario risulterà maggiormente visibile.

La funzione principale dell'acquario, è senza dubbio quella di ricreare un habitat in cui i pesci e le piante presenti possono vivere in armonia: nulla però ti impedisce di fare in modo che il tutto possa risultare inserito con la stessa armonia nel tuo ambiente domestico.

Un acquario è anche molto bello da vedere, non solo da gestire e da vivere.

Considera di dare alla vasca una posizione più o meno diagonale

Se un acquario risulta allineato al muro, la sua parte anteriore risulta essere quella di maggior impatto visivo; un acquario posizionato su di un supporto e piazzato a 30 gradi circa rispetto la parete, ha un altro punto di richiamo, quello cioè che risulta maggiormente visibile al primo sguardo.

Dedica del tempo a queste considerazioni, ne vale la pena; ricorda ancora, che una volta allestito e funzionante, non lo sposti più.

A meno che tu debba fare un trasloco, e per spostarlo lo dovrai svuotare.

Queste considerazioni, influiscono in modo determinante sul definitivo e corretto posizionamento della vasca, quindi dell'acquario, una volta completamente allestito e funzionante.

 

Felice Amadeo

af1.it è mantenuto dalla mia passione.
Se vuoi sostenere af1.it dai il tuo contributo.
PayPal.me af1it

Se qualche articolo ti è piaciuto e vuoi dare un contributo, ti ringrazio.

Tanti anni fa, quando c'erano ancora le lire, un bravo artista di strada, terminata la sua esibizione di giocoliere disse alla folla intorno: se il mio spettacolo vi è piaciuto, dimostratemelo, se non vi è piaciuto scrivetelo su “un deca…”

(un deca, le vecchie 10.000 lire…)
So smile & stay in touch !!!

Top