Allestire un acquario di acqua dolce

aggiornato il
Allestire l'acquario: bene avere idee chiare prima per evitare possibili problemi, se tanti anni fa lo avessi saputo avrei evitato molti errori
Acquario ben allestito (photo by Deejay602 on Reddit)

Allestire l'acquario: bene avere idee chiare prima per evitare possibili problemi, se tanti anni fa lo avessi saputo avrei evitato molti errori.

Prima di allestire l'acquario: schiarisciti le idee

Quando ci si accinge ad allestire un acquario di acqua dolce, soprattutto per chi si avvicina al mondo dell'acquariofilia per la prima volta, è bene avere chiaro in mente alcuni concetti.

Ovvero, decidere quali saranno i pesci da allevare, le piante da coltivare, in base alla capienza della vasca, la disponibilità di tempo da dedicare alla periodica manutenzione e gestione.

Dovrai adattare la vasca ai pesci ed alle piante; non il contrario.

Non è naturalmente necessario stabilire tutto subito, molti cambiamenti potranno essere portati anche in corso d'opera.

Le dimensioni della vasca

Primo aspetto: di che dimensioni hai intenzione di acquistare l'acquario?

Non è corretto pensare che una vasca da 100 litri, possa dare più problemi di gestione di una da 30 litri; semmai il contrario.

Anche perché, relegare in spazi troppo angusti pesci e piante è una soluzione che non paga.

Devi sapere quali pesci e piante inserire

Stabilite le dimensioni della vasca che decidi di acquistare, e allestire, puoi di conseguenza decidere quali specie di pesci allevare, e quali piante coltivare.

Un esempio

Se ad esempio opti per l'allevamento dei Discus, o dell'Astronotus, è chiaro che vasche piccole sono da scartare in partenza..

Sono pesci con una forte territorialità, e spazi troppo piccoli non fanno al caso loro, anche perché raggiungono, da adulti, notevoli dimensioni.

Tuttavia, non devi nemmeno farti trarre in inganno da pesci che, anche da adulti, non sviluppano taglie notevoli: è il caso di alcuni Ciclidi Africani che, pur rimanendo, una volta raggiunta l'età adulta, di taglie ridotte, necessitano di vasche con capienza minima di 200 litri; meglio se di più.

So bene che non tutti possono permettersi di acquistare e gestire vasche imponenti, ma se possibile, meglio un acquario più spazioso, che troppo piccolo.

Tieni in considerazione

1) Le dimensioni della vasca;

2) i pesci e le piante compatibili nelle suddette dimensioni.

Se puoi da subito allestire una vasca da 200 litri, puoi certamente meglio spaziare nella scelta, sia di pesci da allevare, che di piante da coltivare.

In caso ad esempio di una vasca da 60 litri dovrai per forza fare scelte diverse, ma questo non implica minori soddisfazioni e gratifiche.

Le esigenze dei pesci

Devi conoscere prima, quali sono le esigenze dei pesci che decidi di allevare:

  • il loro comportamento;
  • le dimensioni che raggiungono una volta adulti;
  • se durante il periodo dell'accoppiamento hanno determinati comportamenti;
  • lo spazio necessario al loro allevamento, e riproduzione;
  • i parametri chimico-fisici dell'acqua.

Quindi, se necessario, acquistare un impianto di osmosi inversa, da mettere nel preventivo della spesa insieme all'acquisto dell'acquario.

Le esigenze delle piante

Idem per le piante:

Questi sopra, sono alcuni basilari parametri indicativi.

Allestire un acquario di comunità te lo sconsiglio

Allestire un cosiddetto acquario di comunità, ovvero dove pesci e piante provenienti dai biotopi (questi) completamente diversi, te lo sconsiglio:

può creare problemi di incompatibilità, pesci e piante che si trovano a loro agio in acqua dura e alcalina non possono convivere in armonia con altre specie che prediligono acqua tenera e acida.

Personalmente, l'acquario di comunità lo vedo solo a scopo ornamentale, di arredamento: l'idea di avere un acquario per me è diversa, significa avere rispetto dei pesci che allevi, e delle piante che coltivi.

Crea un biotopo più fedele possibile

Cerca di creare un biotopo il più fedele possibile alla specie di pesci che decidi di allevare, e allestire la vasca con piante di medesima provenienza dei pesci, e cercare di arrivare alla loro riproduzione.

Anche un acquario con Guppy può dare molte soddisfazioni, ed in vasche anche di modeste dimensioni: sono pesci bellissimi, vivaci, di facile allevamento, restano piuttosto piccoli anche da adulti, ed è quasi impossibile non arrivare alla loro riproduzione, motivo per cui è anche chiamato Pesce milione: guarda.


 

Vuoi cercare un articolo?